Language:
Storti S.p.a. - Sabato 18 Maggio 2024

Da idee a innovazione: dentro la progettazione meccanica delle nostre linee con Marcello Abruzzi

Come nascono le nostre linee su misura del cliente

Marcello Abruzzi, ingegnere meccanico e coordinatore ufficio tecnico di progettazione meccanica

Da oltre sessant’anni, Storti s.p.A. produce linee per la lavorazione del legno che sono diventate sinonimo di precisione, durata e ingegnerizzazione su misura. Per fare questo, l’azienda si avvale di professionisti esperti, cresciuti con l’azienda e che sono oggi il motore dietro ogni nostra innovazione e realizzazione.

Attraverso il progetto “Storti: Behind the lines - Le persone dietro l’azienda”, una serie di nove interviste ai responsabili di reparto, esploreremo il cuore operativo di Storti s.p.A.. Questo approfondimento ci farà conoscere l’azienda da un punto di vista differente, per scoprire il processo di progettazione e realizzazione delle linee di segheria e di chiodatura direttamente dalla voce delle persone che ogni giorno operano con un obiettivo mirato: incontrare le specificità di ogni singolo cliente.

Il protagonista della prima intervista è Marcello Abruzzi, ingegnere meccanico di grande esperienza che lavora in Storti s.p.A. dal 2001 e che oggi coordina l’ufficio Tecnico di Progettazione Meccanica.

Il ruolo cruciale della flessibilità nella progettazione e personalizzazione delle nostre linee

La progettazione, per Marcello, va ben oltre la semplice realizzazione di una macchina: parte dall’ordine e coinvolge l'ascolto attento delle esigenze del cliente, la capacità di studiare soluzioni ottimali e l'abilità di adattarle, anche considerando le limitazioni fisiche degli spazi disponibili.

Nel suo lavoro quindi la flessibilità è cruciale: negli ultimi anni, la capacità di personalizzazione delle nostre macchine ha raggiunto livelli molto elevati, permettendo modifiche in ogni fase, dalla progettazione finanche all'installazione.

Per rendere il lavoro più flessibile, più veloce e per poter lavorare in tante persone su un progetto, abbiamo pensato di suddividere le macchine in moduli componibili, in modo da poter realizzare per la stessa tipologia di macchine tante versioni diverse.” Questo metodo non solo facilita la collaborazione tra i membri del team, ma consente anche una formazione continua. Mentre i progettisti più esperti si concentrano su soluzioni su misura, i nuovi colleghi possono crescere e apprendere, massimizzando l'efficienza del dipartimento.


In questo modo, Storti s.p.A., attraverso professionisti come Marcello, garantisce che ogni linea di segheria e ogni linea di chiodatura rispetti le precise esigenze produttive del cliente.

Ascolta ora l’intervista di Marcello Abruzzi!


Ultime News